fbpx
In offerta!

Pianta CLEMENTINE

45,00

Esaurito

 

Uno Sconto PER TE del 10% sul tuo prossimo ordine!
Portaci 1 amico a fare un ordine e riceverà un 5% di sconto.GENERA IL TUO SCONTO

 

Non riesci a effettuare
il tuo ordine dal sito?
  CHIAMA ADESSO   ORDINE WHATSAPP Dal LUNEDÌ al SABATO
09.00 - 14.00
15.30 - 18.30

Domande frequenti

Descrizione

La pianta di clementine dà vita all’omonimo frutto, omaggio al direttore della struttura minorile, padre Clement Rodie della Missione agricola dei Padri di S. Spirito che si occupò della moltiplicazione delle piante. 

Le clementine nascono da un ibrido ottenuto fra Citrus reticulata e C. sinensis o C. aurantium, trovato per puro caso nel 1898 nell’orto dell’orfanotrofio di Misserghin a Orano in Algeria. 

Come è fatta la pianta di clementine

Il clementine è un albero che può arrivare fino a un’altezza massima di 5 metri, con un tronco ramificato e una chioma che tende a formare un globo in maniera completamente naturale. 

Le foglie di quest’albero si presentano lanceolate, di colore verde scuro e con una forma allargata.  I fiori, che sbocciano in primavera, sono candidi e di dimensioni ridotte. In genere possono crescere o in gruppi o in maniera isolata. 

Il frutto si compone di una buccia di colore arancione, come le arance, l’albero è bianco e sottile, mentre la polpa si presenta in spicchi separati. Ogni spicchio all’interno si presenta di vescicole ricche di succo e alcune volte semi. 

La fruttificazione della pianta di clementine non è costante, per via degli sbalzi di temperatura. Spesso per la sopravvivenza delle piante si ha bisogno di aiuto nell’impollinazione.

Le migliori tipologie di clementine sono: il Comune, il Monreal e il Tardivo. 

Raccolta e conservazione dei frutti

La raccolta deve essere effettuata solo nel momento in cui i frutti hanno raggiunto il giusto stadio di maturazione. Questo vuol dire che ogni frutto assume un colore arancione uniforme, simile a quello delle arance Tarocco

Il processo avviene tra novembre e febbraio. La raccolta è svolta sia da terra che utilizzando scale da frutto. Il tutto è possibile utilizzando apposite forbici che permettono di non privare le clementine della rosetta. 

Se si desidera conservare questi frutti in casa, è importante riporli in ambienti freschi e asciutti, al riparo da fonti di luce. Le clementine possono essere conservate per un massimo di 30 giorni

Pianta di clementine e portainnesti

Alcune delle piante di clementine sono chiamate portainnesti, quello più utilizzato è l’Alemow, il quale è in grado di adattarsi a tutti i terreni. Non ama il gelo come i limoni e se incontra le sue condizioni ottimali è in grado di offrire una produzione di frutti molto abbondante. 

La pianta di clementine ha bisogno di un clima mite con una temperatura che non scende al di sotto dei 5 gradi. Il terreno in cui vorrebbe affondare le radici è argilloso-calcareo, profondo e in una posizione ben soleggiata. 

L’irrigazione deve essere fatta in maniera sufficiente, altrimenti a risentirne è la crescita dei frutti. Tra l’autunno e l’inverno bisogna ricordare di concimare le piante, con un concime ternario NPK.

A primavera si procede alla potatura, che deve avvenire poco prima della fioritura; in misura ridotta nelle piante giovani. Durante la procedura è importante che i germogli vengano distanziati per la migliore crescita. 

La coltivazione della pianta di clementine è molto comune in alcune regioni italiane, come: Calabria, Puglia, Sicilia, Campania, Basilicata e Lazio. Nel resto della penisola al massimo è possibile la coltivazione in vaso che deve essere di grandi dimensioni. 

Malattie e parassiti

La pianta di clementine può essere danneggiata da malattie di origine fungina tra cui: mal secco, la gommosi del colletto, il marciume del colletto e delle radici, l’allupatura del frutto. 

Ci sono poi attacchi che possono essere sferrati alla pianta da parassiti animali, come il tripide degli agrumi, la mosca fioccosa, la cocciniglia cotonosa-solcata, il cotonello, la cocciniglia mezzo grano di pepe e altri tipi di cocciniglie. Inoltre la tignola della zagara e la celidonia della zagara, infine i molto più comuni ragnetti rossi. 

Leggi di Più

0/5 (0 Recensioni)

Informazioni aggiuntive

Peso 9 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Pianta CLEMENTINE”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 1 =

Menu
0
    0
    Il Tuo Carrello
    Carrello vuotoRitorna al negozio